Pianificazione urbanistica e valutazione ambientale

0016
Sottotitolo:
Nuove metodologie per l'efficacia
Autori:
Cristoforo Pacella
Fabrizia Bernasconi
Loreto Colombo
Salvatore Losco
Curatore:
Loreto Colombo
Lingua:
Italiano
Collana:
Urbanistica e Territorio
Edizione:
1
NIC:
U07
Pagine:
432
Formato:
17x24
Anno:
2012
Rilegatura:
Brossura cucita - Soft cover
Stampa:
Colori
Illustrazioni:
Si
EAN:
9788895315126
ISBN:
978-88-95315-12-6
30,00
IVA inclusa Spedizione in Italia in 2 giorni
Quantità
Disponibilità

 

Pagamenti sicuri con carta di credito e prepagate

 

Spedizione gratuita per ordini superiori a 60,00 €

 

Resi veloci e 14 giorni per ripensarci gratuitamente

Pianificazione urbanistica e valutazione ambientale

Argomenti trattati:

  • Azioni di piano ed equilibri ambientali;
  • I piani senza la valutazione. I piani con la valutazione;
  • Procedimenti metodologici e modalità di costruzione di piani;
  • Casi di studio.

Abstract:

La pianificazione urbanistica è un’attività con elevate implicazioni sociali, ma, al contrario di quanto appare, essa è stata finora scarsamente divulgata, con la conseguente sottovalutazione degli effetti diretti e indiretti che i suoi strumenti hanno sui modi e gli stili della convivenza organizzata.

Nata come campo disciplinare riservato ad illuminati addetti ai lavori, negli ultimi tempi ha subìto una profonda evoluzione, non solo negli scopi ma soprattutto nelle modalità di produzione dei piani, fondate sulla partecipazione dei cittadini quali responsabili e destinatari delle scelte di piano. 

Tale mutamento assume una dimensione ancora più significativa alla luce delle riconosciute esigenze di compatibilità tra azioni di piano ed equilibri ambientali, tradottesi in norme e procedure di matrice comunitaria, statale e regionale, che condizionano la pianificazione alle sue stesse fondamenta.

Il livello comunale è quello più praticato: il piano urbanistico comunale costituisce il primo livello di pianificazione e i comuni italiani sono più di ottomila. Questa circostanza consente la disamina di una casistica ricca e articolata, sia cronologica, distinguendo le diverse generazioni di piani succedutesi per effetto di riferimenti disciplinari e normativi in evoluzione, sia trasversale, comparando procedimenti metodologici e modalità di costruzione di piani contemporanei.

Le procedure di valutazione ambientale, volte a considerare gli effetti sull’ambiente delle scelte di piano prima, durante e dopo la loro attuazione, più che costituire adempimenti separati, benché obbligatori, dalla vera e propria elaborazione del piano, devono entrare a far parte di un procedimento unitario.

Ma un ordinamento farraginoso, il frazionamento delle competenze e i vincoli imposti dai formalismi burocratici ancora impediscono alla pianificazione la necessaria efficienza ed efficacia. Eppure, ai piani è affidata la salvaguardia del territorio e dell’ambiente, cioè di una parte importante delle nostre condizioni di vita.

Il volume si pone lo scopo di illustrare criteri, metodi e problemi della valutazione ambientale e di supportare l’illustrazione con verifiche su casi di studio selezionati tra piani recenti. Senza la pretesa dell’esaustività, il tentativo è quello di un’organizzazione razionale dei metodi e dei procedimenti integrata da un rapporto di lavoro sul campo.

Metodi di pagamento

Metodi di spedizione

chat Commenti (0)